«

»

apr 24 2018

Stampa Articolo

Alfie la forza della vita

alfie

In Inghilterra dopo i casi Charlie e Isaiah, bambini gravemente malati, morti per distacco dei sostegni vitali per ordine dei giudici ora assistiamo ad un nuovo caso. Anche per Alfie un giudice ha deciso che la sua vita è inutile nonostante la volontà dei genitori di accudirlo. Inutile anche la disponibilità di ospedali esteri a proseguire i sostegni vitali, sono stati ignorati tutti gli appelli pure quelli del Papa e di migliaia di persone. Ciò che colpisce e non dovrebbe lasciarci indifferenti è anche il potere assegnato ai tribunali a scapito dei genitori di decidere dove ricoverare il figlio e dove farlo curare. “Nel caso di Alfie – per  i vertici del Mpv – si è manifestata una deriva statalista, poiché al potere giudiziario è stata consegnata la decisione sulla vita o sulla morte dei cittadini fino a spogliare i genitori del diritto/dovere di mantenere e far crescere i figli”.

Il Papa ha richiamato nell’Angelus il caso di Alfie Evans “Preghiamo perché ogni malato sia sempre rispettato nella sua dignità e curato in modo adatto alla sua condizione, con l’apporto concorde dei familiari, dei medici e degli altri operatori sanitari, con grande rispetto per la vita”. Per dare ancora più forza al sostegno della difesa della via di Alfie il Papa ha incontrato in udienza anche il suo papà affermando “L’unico padrone della vita è Dio ed è nostro dovere fare di tutto per custodire la vita”.

L’ospedale Bambin Gesù si è reso disponibile ad accoglier e il bambino, e proprio ieri il Presidente del Bambino Gesù Mariella Enoc è andata a Liverpool, all’ospedale Alder Hey “E’ lì per verificare se c’è la possibilità di un dialogo e per portare alla famiglia la vicinanza del Papa”, riferiscono all’ANSA fonti dell’ospedale pediatrico del Vaticano.

“I ministri degli Esteri Angelino Alfano e dell’Interno Marco Minniti hanno concesso la cittadinanza al piccolo Alfie. In tale modo il governo italiano auspica che l’essere cittadino italiano permetta, al bambino, l’immediato trasferimento in Italia”. Lo rende noto la Farnesina.

Ieri è avvenuto il distacco dei sostegni vitali. sorprendentemente il piccolo Alfie è ancora vivo a 9 ore dal distacco del respiratore, avvenuto ieri sera alle 22.15. Lo confermano fonti vicine alla famiglia. Le stesse fonti rendono noto che i genitori del piccolo gli avrebbero praticato la respirazione bocca a bocca per qualche tempo, finché il bambino si è stabilizzato continuando a respirare da solo. La sua mamma ha dichiarato ” Ad Alfie è stato assicurato l’ossigeno e l’acqua! E’ sorprendente. Non importa cosa accadrà, ha già dimostrato che i medici si sbagliano”

Permalink link a questo articolo: http://www.movimentovitamilano.it/alfie-la-forza-della-vita/