Stampa Pagina

La nostra biblioteca

La biblioteca è aperta al pubblico negli orari di apertura dell’ufficio

E’ disponibile l’archivio online all’indirizzo

www.bibliowin.net/bmva

pdfalcuni libri della nostra biblioteca – pdf

 

ELENCO LIBRI

Il climatismo nuova ideologia


Il climatismo: una nuova ideologia

di Mario Giaccio Editore: 21mo Secolo

Non vi sono dati che provino una correlazione statisticamente significativa fra l’aumento della produzione di anidride carbonica di origine antropica (meno del 5% di quella naturalmente presente nell’atmosfera) e il riscaldamento globale. L’aumento di temperatura, stimato in 0,8 °C negli ultimi 170 anni, è probabilmente legato all’attuale fase geologica di deglaciazione e quindi è di origine naturale. Se si esaminano le procedure con le quali vengono prodotti i report dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), si comprende facilmente che tali report non sono documenti scientifici ma “istruzioni politiche”. Una delle conseguenze dell’applicazione del protocollo di Kyoto, basato su una non provata responsabilità umana, è stata la creazione di un mercato finanziario (quello legato ai certificati dei crediti di carbonio) che ha assunto tutte le forme tipiche di mercato ed ha fornito agli speculatori un aggiuntivo strumento di speculazione. Le analogie fra l’attuale sistema dell’IPCC e quello che fu il Club di Roma del 1971 sono impressionanti. Hanno in comune, fra l’altro, l’attribuzione all’uomo di una catastrofe incombente ma non ineluttabile, in quanto l’uomo è ancora in tempo per riprendere il controllo del suo destino modificando i suoi comportamenti. Hanno in comune l’idea che tutta la Terra sia un organismo stazionario e soltanto l’uomo sia in grado di mutare questo stato idilliaco del pianeta. Forse il climatismo è uno strumento per effettuare prove generali per un governo globale, ovviamente monocratico e non sussidiario.

Mario Giaccio è Professore Ordinario di “Tecnologia e innovazione” e di “Tecnologia ed economia delle fonti di energia” nel Dipartimento di Scienze dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara. Ha insegnato nelle Università di Bari, Modena, Bologna, Ancona e Milano Bicocca. È stato Preside della Facoltà di Economia di Pescara per nove anni e Preside della Facoltà di Scienze Manageriali per cinque anni. Ha diretto la rivista scientifica Journal of Commodity Science, Technology and Quality, con comitato scientifico e referee internazionali. È responsabile scientifico del Research Centre for Evaluation and Socio-Economic Development, membro dell’United Nation Academic Impact. Ha pubblicato oltre 100 lavori scientifici su riviste sia italiane che internazionali.

Islam e Cristianesimo etica

Islàm e Cristianesimo - Una comune fede? Una comune etica?

di Riccardo Robuschi Editore: San Paolo

Il rapporto tra musulmani e cristiani è diventato quanto mai attuale e rende perciò necessario sia sul piano della fede sia su quello culturale e sociale conoscere i fondamenti teologici e morali dell’Islam rispetto a quelli cristiani. In questa prospettiva il libro, oltre a richiamare le origini e le fonti dell’Islam e a evidenziarne la comune radice ebraica con il Cristianesimo, confronta i principali temi teologici delle due religioni quali la concezione di Dio e dell’uomo, del bene e del male, del giudizio finale e del destino ultraterreno di ognuno, e le relative implicazioni morali sulla vita dei credenti e sulla società, quali la politica, la libertà religiosa, la guerra, il matrimonio e la famiglia, l’aborto e l’eutanasia, la fecondazione assistita, l’amore verso il prossimo e l’attenzione ai poveri. Pur nella diversità dei contenuti di fede e di morale si può riconoscere che Islam e Cristianesimo sono più simili di quanto lo siano i valori della morale cristiana rispetto a quelli di una larga parte della cultura occidentale agnostica e secolarizzata, poiché comunque ebrei, cristiani e musulmani non credono in un Dio diverso, ma come afferma il Corano: «Il nostro Dio e il vostro Dio sono un solo Dio e noi gli siamo sottomessi».

il_destino_del_fuco


Il destino del fuco – Romanzo

di Susanna Manzin Editore: D’Ettoris Editori

Marianna è felicemente sposata, ha due figli e gestisce con successo un agriturismo. Con il marito Riccardo condivide la passione per il cibo e il buon vino, per la bellezza della convivialità e una cultura della tavola tipicamente italiana. La loro felice quotidianità viene sconvolta dall’arrivo all’agriturismo di quattro ospiti, una madre single con una figlia e un padre divorziato con il figlio, tra i quali emergono divergenze sulle rispettive visioni enogastronomiche. Ma queste sono destinate a rimanere sullo sfondo non appena emergono verità sconvolgenti: i ragazzi sono nati entrambi grazie alla fecondazione eterologa, da un donatore anonimo. Chi è il loro vero padre? Quando la verità viene a galla, tutti i personaggi rivelano la loro difficoltà e angoscia nel gestire una situazione così imprevedibile. E’ necessaria la presenza di un padre? Qual è il suo ruolo nella famiglia? La sua funzione è fondamentale o è come un fuco, che feconda l’ape regina e poi viene ucciso o abbandonato?

Sullo sfondo del racconto emerge l’ospitalità sobria ma raffinata con cui è gestito l’agriturismo di Marianna. In questo contesto, la cultura della buona tavola diventa spunto per riflessioni allegoriche e considerazioni antropologiche: il rapporto che i personaggi hanno con il cibo diventa riflesso del rapporto che hanno con gli altri.

VIVI

Dare un nome al dolore

L’elaborazione di un lutto per l’aborto di un figlio

di Benedetta Foà

Edizioni Effatà Editrice 

VIVI

Vivi – Storie di uomini e donne più forti della malattia

di Fabio Cavallari

Edizioni Lindau 

Uomini e donne vivono ogni giorno in condizioni di grave infermità, senza una ragionevole speranza di guarigione. Vivono all’interno delle loro case, spesso – ma non sempre – accuditi da famigliari, amici, medici, infermieri, volontari. Immobili, incapaci di parlare, dipendono in tutto dagli altri. Ciò che per i sani è scontato e quasi inconsapevole, per loro è un quotidiano atto di coraggio e determinazione. Le loro sono storie impegnative e straordinarie. Commuovono, fanno riflettere. Dimostrano come ogni essere umano circondato dall’amore vuole vivere, a qualunque costo. Cavallari racconta le storie di chi la malattia ha condotto fino ai confini estremi della vita. L’impressione che si ricava da queste esperienze è molto forte e coinvolgente. L’esistenza di questi uomini e di queste donne ci sfida a un duro confronto sul significato della nostra esistenza. E ci chiede di pensare al futuro della società in cui viviamo affinché vi ritrovi posto l’umanità nel suo senso più profondo.

BINARIO INDIFFERENTE

Il binario indifferente

di Chiara Atzori

Edizioni Sugarco 

Esistono ancora i generi maschile e femminile? Oppure sono comprensioni obsolete del carattere sessuato dell’umanità, ormai superate e sostituite dalla riclassificazione in 5 o più «generi» legati all’orientamento sessuale? Quando parliamo di persona umana, ci riferiamo ad una realtà ontologicamente sessuata, descrivibile, oggettivabile, o ad un’identità astratta, a un soggetto astratto, indefinibile, connotato primariamente dalla direzione del suo orientamento sessuale, dal suo desiderio a prescindere dal biologico e, in virtù di questo essere desiderante, portatore di diritti? Il testo vuole rimettere a tema la imprescindibile, reale unitarietà ed inestricabile interdipendenza di tutti i fattori nella formazione dell’identità sessuata di ogni uomo e di ogni donna, smascherando le irragionevoli pretese dell’indifferenza del binario maschile/femminile portate avanti dall’ideologia gender.

MATERNITA INTERROTTE

Maternità interrotte – Le conseguenze psichiche dell’interruzione volontaria di gravidanza  (Problemi sociali d’oggi)

di Cantelmi Tonino, Cacace Cristina, Pittino Elisabetta

Edizioni San Paolo

Oggi la gravidanza è quasi sempre rappresentata come un evento gioioso e atteso, ma in alcuni casi può avere un’evoluzione estremamente dolorosa: l’aborto volontario. Si tratta di un evento tragico, una soluzione violenta e mortifera, che da molte donne viene vissuto come un trauma.Alla morte fisica del bambino, infatti, corrisponde la morte di una parte della psiche della madre. In questo libro gli autori parlano di aborto a partire dalle donne e dalle sofferenze che questa decisione spesso determina in loro e nell’ambiente che le circonda.

EUTANASIA

Eutanasia. Spunti per un dibattito

di Aramini Michele

Edizioni Ancora

Nel testo vengono prese in considerazione le ragioni pro e contro la legalizzazione dell’eutanasia. Il percorso inizia la storia dell’eutanasia e la chiarificazione dei termini: eutanasia, accanimento terapeutico, “morire degnamente”. Subito dopo l’autore si interroga sui fattori che spingono a chiedere l’eutanasia e sulle scelte dei paesi in cui si è deciso di praticarla, in particolare l’Olanda. Si passa quindi ad esaminare le ragioni teoriche a favore: la posizione della Chiesa cattolica viene presentata insieme alle critiche che il pensiero laico le rivolge. Infine si traggono alcune possibili conclusioni e risposte alla domanda se esistano vere e praticabili alternative all’eutanasia.

COSE CHE NESSUNO SA

Cose che nessuno sa

di Alessandro D’Avenia

Edizioni Mondadori

Margherita ha quattordici anni e sta per varcare una soglia magica e misteriosa: l’inizio del liceo. Un mondo nuovo da esplorare e conquistare, sapendo però di poter contare sulle persone che la amano. Ma un giorno, tornata a casa, ascolta un messaggio nella segreteria telefonica: è di suo padre, che non tornerà più a casa. Margherita ancora non sa che affrontando questo dolore si trasformerà a poco a poco in una donna, proprio come una splendida perla fiorisce nell’ostrica per l’attacco di un predatore marino. Accanto a lei ci sono la madre, il fratellino vivace e sensibile e l’irriverente nonna Teresa. E poi Marta, la compagna di banco sempre sorridente, e Giulio, il ragazzo più cupo e affascinante della scuola. Ma sarà un professore, un giovane uomo alla ricerca di sé eppure capace di ascoltare le pulsazioni della vita nelle pagine dei libri, a indicare a Margherita il coraggio di Telemaco nell’”Odissea”: così che il viaggio sulle tracce del padre possa cambiare il suo destino.

PROF LEJENUE

Il professore Lejeune fondatore della genetica moderna

di Jean-Marie Le Méné

Edizioni Cantagalli 

Illustre scienziato e medico di fama internazionale, scopritore della trisomia 21, Jerome Lejeune può essere considerato il padre della genetica moderna. Fortemente attento all’aspetto umano oltre che a quello prettamente terapeutico, ha ritenuto importante ascoltare i suoi pazienti per comprendere il dolore e poterli efficacemente sostenere; a lungo ha lavorato a servizio della collettività perchè fossero riconosciute e curate le malattie dell’intelligenza, coniugando sapientemente scienza e coscienza. A quanti hanno cercato di metterlo a tacere, ha risposto con ironia e coraggio, continuando a intervenire a conferenze e dibattiti televisivi, a ribadire il suo profondo rispetto per la vita e a sostenere la tesi secondo cui “il feto è già un piccolo uomo” e quindi, in quante tale, anche quando imperfetto, ha diritto alla vita, perchè ”compito del medico e’ di guarire, non di uccidere” e ”una società che uccide i suoi figli ha perduto l’anima e la speranza”.

OGGI E NATA UNA MAMMA

Oggi è nata una mamma

di Marozzi Bonzi Paola

Edizioni San Paolo 

Dalla voce della fondatrice del CAV, le storie, le sfide, i volti di chi ha scelto di accogliere e difendere la vita. Il volume, in occasione del 25° di fondazione del Centro di Aiuto alla Vita “Mangiagalli” (uno dei più famosi centri italiani per la ginecologia e la maternità nonché la prima clinica in Italia dove sono stati effettuati aborti “terapeutici”), narra in un tutt’uno la storia della fondatrice del Centro Paola Bonzi, la storia delle opere che via via sono state ideate per sostenere le mamme in difficoltà nonché alcune delle storie delle madri e delle coppie che il Centro ha accolto, ascoltato e sostenuto concretamente. Un libro che evita i toni celebrativi, ma che porta a comprendere dal di dentro cosa succede attorno all’applicazione della legge 194 sull’interruzione volontaria della maternità e quanto poco basterebbe invece per favorire la maternità.

LIBERI DI VIVERE


Liberi di vivere. Malati inguaribili, persone da curare

di Pandolfi Massimo

Edizioni San Paolo

La vita, anche la più sofferente e malata, è degna di essere vissuta fino in fondo. Mentre il Parlamento è chiamato a pronunciarsi su una legge sul fine-vita e il testamento biologico occorre riaffermare a viva voce e con il cuore che la vita è sacra ed è un dono meraviglioso. È questa l’eredità che ci ha lasciato Eluana Englaro – e prima di lei Terri Schiavo – così come è stata recepita, a mente fredda, dagli autori di questo libro che contiene documenti, inediti, valutazioni medico scientifiche, contributi d’opinione, interviste, i racconti di persone che si sono risvegliate perfino dopo 19 anni di coma. Contiene anche il monologo teatrale del poeta e scrittore Davide Rondoni e svariate testimonianze, in primis quella del ministro della Salute Maurizio Sacconi, che si è messo in gioco con tutta la sua umanità – e non solo come politico – in questa vicenda. Gli altri interventi sono dei medici Gian Battista Guizzetti, Mario Melazzini, Marco Maltoni, tutti e tre impegnati in prima fila accanto ai malati più gravo; del giurista Davide Eusebi e di Fulvio De Nigris, il “papà” della Casa dei Risvegli di Bologna. In chiusura l’adesione alla vita pronunciata dall’attore e autore teatrale Alessandro Bergonzoni e dal noto giornalista del Tg1 Aldo Maria Valli.

UNIONI DI FATTO

Unioni di fatto, matrimonio, figli tra ideologia e realtà

di Carlo Casini

Edizioni Società Editrice Fiorentina

Perché in molti atti internazionali e nazionali la famiglia è dichiarata “nucleo fondamentale della società e dello Stato”? Vi è una differenza tra la famiglia e le altre forme di compagnia? È vero che le persone conviventi sono oggi prive di ogni tutela? L’autore risponde a queste domande partendo da considerazioni giuridiche e da riflessioni sul senso del vivere umano, della società, della storia. L’opera intende favorire la partecipazione consapevole all’attuale dibattito culturale e politico sulla reale opportunità e utilità di un riconoscimento formale delle unioni di fatto.

VITE AL BIVIO

Non storie, ma storie vere

di Bassi Francesca

Edizioni Cantagalli 

Le storie di Suor Francesca sono immerse nel fango, nel dolore, nella vergogna, nella violenza, nella prostituzione. Sono storie estreme ma qualcosa di buono da scoprire c’è sempre. La perla nascosta è la vita che, comunque, anche nelle consizioni più assurde, biasimevoli o disperate, sboccia nel seno della donna. C’è bisogno di un nuovo femminismo, che assuma la guida del processo culturale in atto e cammini verso la giustizia, la solidarietà, il progresso civile, la libertà, la pace. Ma non da solo. Piuttosto tenendo in braccio tutti i piccoli della terra, in primo luogo i figli.

VERITA CHE SCOTTANO

Verità che scottano. Domande e risposte su questioni attuali di amore e di vita

di Angela M. Cosentino

Edizioni Effatà Editrice

In nome di un falso progresso e di una falsa libertà, si registra un profondo cambiamento di mentalità e di comportamenti in riferimento alle principali questioni che scottano: persona, amore, famiglia e vita. Tali cambiamenti, sostenuti da interessi economici e ideologici, sono orientati ad oscurare la verità sulla Creazione dell’uomo. Ciò comporta, di conseguenza, un attacco anche ai fondamentali diritti umani, diritti che nessuna maggioranza può attribuire ma solo riconoscere e tutelare. Il volume, che alla luce della ragione e della fede offre spunti di riflessione per avviare il confronto sui valori in gioco nelle attuali questioni bioetiche, è rivolto a tutti, in particolare a chi è impegnato nell’emergenza educativa. Rappresenta un agile manuale che, in forma dialogica, tocca l’abc di alcuni valori non negoziabili per promuovere un coraggioso Sì all’amore e alla vita. Per il bene della persona, della famiglia e della società.

SESSUALITA BAMBINI

La sessualità dei bambini non è un affare dei grandi

di Didier Lauru, Laurence Delpierre

Edizioni Castelvecchi

“Dei bambini non si sa niente”: il titolo del fortunato romanzo, che rivelò una sessualità cruda e dolente propria del mondo dei giovanissimi, è un richiamo quasi obbligato per il lettore italiano, anche in presenza di un saggio, com’è questo di Lauru, che riflette sul tema a partire dalla celebre teoria freudiana sulla sessualità infantile. Esposti a ogni tipo di immagine, atteggiamento o discorso esplicito, bambini e adolescenti vivono oggi senza la possibilità di un riparo. Persino nella produzione dei giocattoli il confine con il mondo “dei grandi” si è fatto sempre più labile e ambiguo. Come se la mente infantile potesse accogliere tutto, si ostenta da parte degli adulti una “naturalità” frutto soprattutto di scarsa consapevolezza e disattenzione. L’autore non pretende di offrire strategie vincenti, ma invita a un’osservazione incantata, rispettosa, non invasiva. Gli spunti di riflessione si susseguono, procedono e si chiudono proprio come in un racconto: una storia che parla di bambini e della grande fatica che devono affrontare – forse oggi più che mai – per crescere nella loro pelle.

PADRI PRESENTI

Padri presenti figli felici. Come essere padri migliori per crescere figli sereni

di Antonello Vanni

Edizioni San Paolo

I padri non sono poi così importanti; i padri non partecipano mai; i padri sono degli incapaci;i padri sono violenti e pericolosi per i figli… Sono solo alcuni dei pregiudizi che questo volume intende sfatare, facendo luce sull’importanza della figura paterna per una crescita sana ed equilibrata dei figli e per lo sviluppo armonico delle relazioni all’interno della famiglia. Scritto in un linguaggio accessibile e chiaro, il libro analizza le dinamiche relazionali all’interno del nucleo famigliare e nei diversi ambiti di vita dei ragazzi, la scuola, le amicizie, i social network, fino alla dimensione religiosa. L’autore offre semplici e interessanti suggerimenti per riscoprire il ruolo del padre e aiutare i figli a diventare persone mature e serene. Un’utile appendice fornisce informazioni pratiche e riferimenti online.

ADOLESCENTI

Adolescenti tra dipendenze e libertà. Manuale di prevenzione per genitori, educatori e insegnanti

di Antonello Vanni

Edizioni San Paolo

Tabacco, sostanze psicoattive (in particolare cannabis, ecstasy e droghe sintetiche), alcool, psicofarmaci, cellulari, internet: sono queste le dipendenze più diffuse tra i giovani. A quanti, educatori, insegnanti, genitori, hanno responsabilità educative nei confronti dei ragazzi,Antonello Vanni, educatore e docente di grande esperienza, fornisce una guida agile ma completa, organica e aggiornata, orientata principalmente alla prevenzione delle situazioni che maggiormente compromettono la salute psicofisica e la maturazione degli adolescenti. Il libro fornisce inoltre strumenti utili per progettare percorsi di prevenzione efficaci che caratterizzano la nostra realtà educativa, sia per quanto riguarda l’ambito familiare che quello formativo e scolastico.

EMERGENZA ANTROPOLOGICA

Emergenza antropologica. Per una nuova alleanza tra credenti e non credenti

di Pietro Barcellona, Paolo Sorbi, Mario Tronti, Giuseppe Vacca

Edizioni Guerini e Associati

“La manipolazione della vita, originata dagli sviluppi della tecnica e dalla violenza insita nei processi di globalizzazione in assenza di un nuovo ordinamento internazionale, ci pone di fronte a una inedita emergenza antropologica. Essa ci appare la manifestazione più grave e al tempo stesso la radice più profonda della crisi della democrazia. Germina sfide che esigono una nuova alleanza fra uomini e donne, credenti e non credenti, religioni e politica. Pertanto riteniamo degne di attenzione e meritevoli di speranza le novità che nel nostro Paese si annunciano in campo religioso e civile.” La lettera di Pietro Barcellona, Paolo Sorbi, Mario Tronti e Giuseppe Vacca, di cui qui riportiamo l’incipit, non poteva non suscitare un acceso ed entusiasmante dibattito. In questo libro sono raccolte le prime risposte di credenti e non credenti, teologi, politici, filosofi, uomini di chiesa, impegnati a riflettere su una delle provocazioni culturali ed etiche più significative degli ultimi anni.

TESTAMENTO BIOLOGICO

Testamento biologico, quale autodeterminazione?

di Carlo Casini, Marina Casini, Maria Luisa Di Pietro

Edizioni Società Editrice Fiorentina 

Cos’è il testamento biologico? Quali interessi dovrebbe tutelare? Cosa si intende per accanimento terapeutico? Cos’è la libertà di cura? Il libro, indagando nello spazio della scelta dei trattamenti sanitari e nell’orizzonte ben più complesso del senso della vita, delle relazioni umane e del diritto, affronta senza pregiudizi questo delicato tema che è divenuto di grande attualità sociale e politica con i casi Terri Schiavo e Welby.

EVANGELIUM VITAE

Evangelium Vitaedi Giovanni Paolo IIedizioni Paoline 

Pubblicato nel 1995 da Giovanni Paolo II, il documento si rivolge ad ogni uomo e donna di buona volontà e tratta del valore e dell’inviolabilità della vita umana. Si va dalle minacce alla vita umana, al messaggio cristiano sulla vita, dal non uccidere a una nuova cultura della vita umana. Nell’introduzione un appassionato appello del Papa: “Rispetta, difendi, ama e servi la vita, ogni vita umana! Solo su questa strada troverai giustizia, sviluppo, libertà vera, pace e felicità!”.

 

la biblioeteca è aperta al pubblico negli orari di apertura dell’ufficio

pdfalcuni libri della nostra biblioteca – pdf

 

Permalink link a questo articolo: http://www.movimentovitamilano.it/idee-regalo/