«

»

giu 13 2019

Stampa Articolo

Un ricordo del cardinal Sgreccia

elio_sgreccia_mic 
Il cardinale Elio Sgreccia è scomparso all’età di 90 anni. Ritenuto da tutti il padre della Bioetica dei tempi moderni è stato un paladino della difesa della vita dal concepimento alla morte naturale. Aveva capito i pericoli della manipolazione genetica e della deriva eutanasica.

Dal 3 gennaio 2005 al 17 giugno 2008 è stato presidente della Pontificia Accademia per la Vita, restandone presidente emerito. Benedetto XVI lo ha creato poi cardinale nel 2010. Ricordato da papa Francesco che ne ha lodato «la preziosa e solerte opera in difesa del fondamentale valore della vita umana,mediante una capillare azione di studio, di formazione e di evangelizzazione».

Aveva infatti capito l’importanza della Pastorale della vita, il bisogno di preparare delle persone all’interno della Chiesa capaci di promuovere il diritto alla vita dandone spiegazioni razionali, scientifiche e morali. Per questo avevamo accettato con piacere la possibilità di fare anche a Milano come Movimento per la vita Ambrosiano un corso di pastorale della vita, da lui inaugurato e con lui organizzato, che abbiamo tenuto nell’autunno del 2014 in collaborazione con l’Associazione Difendere la Vita con Maria, la Fondazione “Ut Vitam Habeant” e Scienza e Vita Milano. Diceva in quell’occasione il cardinale Sgreccia: “Il Vangelo della vita è indissolubilmente legato a Cristo, all’uomo a sua immagine e somiglianza: un atto creativo che era già nel pensiero di Dio, nel Verbo che si è fatto carne ed è venuto ad abitare in mezzo a noi”. “La pastorale – ha aggiunto – si deve interessare di questi temi, perché l’evangelizzazione comporta anche un annuncio della vita umana”.

 

 

Permalink link a questo articolo: http://www.movimentovitamilano.it/un-ricordo-del-cardinal-sgreccia/